Il Mal d’Africa

Arrivi in Africa e tutto ti sembra estremo, come perennemente sospeso tra l’ignoto e il pericolo. Le formiche sono giganti, le lumache sono giganti, perfino i granchi di mare sono giganti.

E gli alberi, non solo gli incredibili baobab,

ma anche gli altri, con le radici che spaccano il terreno. E foglie tanto dense di filla, da farle sembrare ricolme dei succhi più rari.

Le acacie così frondose e fresche, i Sycomore Figs sui cui lunghissimi rami ci si vorrebbe sdraiare per godersi la vista e la brezza.

In Africa tutto questo e molto di più ci scuote, soprattutto se si arriva dall’Asia, più morbida e dolce, più apertamente seducente, meno aspra e dura.

Ho dormito una notte in una tenda sul letto del fiume. Gli elefanti, con le zebre, pascolavano li dietro, ammesso che si possa dire pascolare degli elefanti.

E delle zebre e delle giraffe…!

 

All’alba, attraverso la trama del tessuto della tenda mi è sembrato di scoppiare dalla sensazione di pura felicità, dalla freschezza dell’aria, dall’immobilità cristallina della luce di quell’attimo.

Ho pensato: io non voglio lasciare l’Africa!

E ho capito allora che voilà, mi ero ammalata anch’ io, così, come molti altri, di quel Mal d’Africa che per tanto tempo non riuscivo neanche a immaginare.

E adesso…?

Annunci

Informazioni su silviadelogu

Vita da expat, innamorata del mondo e delle sue infinite possibilita'... scrivo, penso, ogni tanto fotografo...
Questa voce è stata pubblicata in Africa, Alberi, Sudan, Tanzania e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...